Adesso che ho sulla pancia questo fagottino caldo mi sento in pace. Sono passati quasi tre mesi da quando è nata Rebecca e, chiedo scusa, ma solo ora sono riuscita a ritrovare i ritmi per tornare a scrivere sul blog. Ma partiamo dall’inizio perché la cosa importante è solo una: come è andato il parto? … Continua la lettura »

“Giorni difficili” Oh mamma che fatica. Da un po’ di giorni la sera arrivavo a casa con il pavimento pelvico dolorante, una sensazione davvero spiacevole e difficile da gestire. Stare in piedi a lungo era impensabile, ma altrettanto lo era stare seduta con l’addome troppo compresso. Insomma, solo sdraiata provavo un po’ di sollievo. Per coincidenza … Continua la lettura »

“Mr e Mrs Dursley, di Privet Drive numero 4, erano orgogliosi di poter affermare che erano perfettamente normali…” In questi giorni girovagando su internet ho scoperto che, nell’ultimo trimestre, comunicare con il bambino influisce positivamente sullo sviluppo delle sue capacità cognitive. Si consigliano filastrocche o canzoncine poiché il loro andamento ritmico viene facilmente riconosciuto dal … Continua la lettura »

“Visitando gli ospedali” L’altro giorno avevamo un po’ di tempo libero sia io che Gabri, così abbiamo deciso di andare a vedere i due ospedali della nostra zona per farci un’idea di cosa ci piacesse e di che cosa stessimo cercando. (in realtà era per farci un’idea più precisa di cosa volesse dire partorire, poiché … Continua la lettura »

“Momenti di panico” L’altra mattina mi sono alzata insieme a Gabri, dovevamo uscire di li a poco così abbiamo cominciato subito a prepararci. Quando arrivo alle scarpe scopro con immensa felicità che non mi entrano. Panico, in lacrime arrivo da Gabri singhiozzando che ho i piedi così gonfi da non riuscire ad infilarli nelle scarpe … Continua la lettura »

“It’s Burlesque time” Avete mai fatto una lezione di Burlesque? E una lezione di Burlesque con il pancione? Se avete risposto si ad entrambe le domande allora potete capirmi bene. L’anno scorso nella palestra dove lavoro avevamo organizzato un “Burlesque openday” a cui avevamo partecipato anche noi istruttori. Mi ero divertita tantissimo, io, che di norma … Continua la lettura »

“Sole, mare e amore” Finalmente sono cominciate le belle giornate di sole. Questa settimana sarei stata a casa da sola, i miei genitori sono in viaggio in America, mio marito è via 10 giorni per lavoro e mio fratello è in tournèe (per chi se lo fosse perso è un chitarrista). Così visto che qui … Continua la lettura »

And the winner is… E’ vero, è presto per scegliere il nome ma quando è lui ad aver scelto te è inutile aspettare! Io e Gabri abbiamo sempre fantasticato su come ci sarebbe piaciuto chiamare i nostri figli, e, se fosse stata femmina, avevamo pensato che ci sarebbe piaciuto chiamarla Alyssa. Era un nome che … Continua la lettura »

“Ci piace la musica” E così abbiamo scoperto che la piccola apprezza i Pink Floyd. Come dice giustamente mio babbo “buon sangue non mente!!”. L’altra sera sono venuti a cena mio fratello Thomas (musicista) e la sua quasi moglie e quasi mia cognata Valentina (cantante e ballerina) e da bravo musicista e fratello maggiore ha … Continua la lettura »