IMG_0271

Ciao ragazze,

durante il periodo estivo uno dei problemi che accomuna di più il mondo femminile è quello delle gambe gonfie.

Questa situazione si verifica a causa del ristagno del sangue nelle vene dovuto principalmente al caldo. Infatti con le alte temperature le vene superficiali si dilatano e perdono elasticità non riuscendo così a continuare il loro lavoro di spinta del sangue verso il cuore. Il sangue a questo punto refluisce verso il basso dando così origine ad un sovraccarico venoso e rallentando quindi la circolazione sanguigna.

La cattiva circolazione sanguigna causa di conseguenza una sensazione di pesantezza alle gambe spesso associata ad un gonfiore nella zona dei piedi (di solito evidente a livello delle caviglie).

Come fare quindi per sentire le vostre gambe leggere durante le lunghe giornate di caldo estivo? Ecco alcuni consigli:

  • Fare attività fisica: ricordatevi che il migliore amico delle gambe è sempre il movimento. Non parlo di allenamenti intensi ma di cercare di fare lunghe camminate almeno 3/4 volte a settimana abbinando esercizi specifici per aiutare il ritorno venoso a fine giornata. (a breve pubblicherò un video). Se siete al mare camminare lungo la spiaggia sia fuori che dentro l’acqua aiuterà tantissimo la vostra circolazione, soprattutto se l’acqua è fredda o fresca.
  • Camminare a piedi nudi: quando siete a casa cercate di camminare più tempo possibile a piedi nudi, in questo modo stimolerete l’azione di pompaggio venoso dei muscoli.
  • Bere: bere aumenta il volume del sangue migliorando la circolazione.
  • Tenere le gambe al fresco: se il caldo è il peggior alleato delle gambe gonfie ecco che tenerle al fresco sicuramente ci può aiutare quindi via libera alle docce fredde e a stare con i piedi nell’acqua bassa. Continuare a rinfrescarle durante la giornata farà si che non si surriscaldino, evitate invece di tenerle coperte con un asciugamano quando siete sotto al sole.
  • Massaggio: massaggiare ogni giorno le vostre gambe sarà un super aiuto. Non vi dirò che non è importante usare creme specifiche ma sicuramente non è indispensabile. La cosa davvero importante è massaggiare le gambe dal basso verso l’alto prima dalla caviglia verso il ginocchio e poi dal ginocchio verso le anche.
  • Docce calde/fredde: una volta tornate a casa alternare getti di acqua calda a quelli di acqua fredda stimolerà la circolazione nelle zone colpite.
  • A fine giornata tenete qualche minuto le gambe in alto appoggiandole al muro facilitando così la risalita del sangue.

Se seguirete questi accorgimenti noterete molto velocemente un cambiamento nelle vostre gambe.

Ovviamente in questo articolo affronto il problema in una condizione non patologic, se infatti il problema fosse consistente bisognerebbe fare delle analisi per accertare l’origine del ristagno dei liquidi e attuare terapie più specifiche.

E voi cosa fate per rendere felici le vostre gambe?