Congratulazioni!! Hai appena cominciato la tua nuova avventura, hai superato la gravidanza e creato una nuova vita.
Ora è tempo di riprendere in mano le redini del tuo corpo abbracciando i cambiamenti che ti si presentano davanti giorno per giorno. In questa fase potrebbe capitarti di soffrire di mal di schiena, dolori al collo e anche un pò di stanchezza da privazione di sonno, ma non preoccuparti, ci sono diverse strategie che puoi mettere in pratica per sentirti subito meglio fisicamente e mentalmente.
Quindi da dove partire?

RESPIRA
Può sembrare banale, ma il primo punto per la ripartenza è prendere contatto con il tuo respiro addominale, ritrovando la familiarità con il muscolo trasverso dell’addome e con il pavimento pelvico. Prenditi 10′ ogni giorno per sdraiarti a pancia sopra con i piedi appoggiati al pavimento e le gambe piegate, non devi sentire nessuna tensione ai flessori delle anche quindi la posizione deve essere comoda e piacevole, eventualmente le gambe leggermente divaricate. Appoggia le mani sull’addome e concentrati solo sul movimento di salita e discesa della pancia accompagnato dal respiro. Inspira profondamente ed espira a lungo. Ricordati che l’attivazione del tuo pavimento pelvico deve essere minima, è più una presa di contatto che un reclutamento vero e proprio. In questa fase potresti ancora non sentirlo rispondere, in questo caso non preoccuparti concentrati comunque sul respiro e piano piano ogni giorno ricerca questa connessione. Lo svolgimento di questo esercizio deve essere completamente privo di dolore, se così non fosse fermati subito.

MOVIMENTI DOLCI
Esatto, in questa fase parliamo di movimenti e non di esercizi. Si tratta infatti di svolgere dei movimenti fluidi e leggeri che possano aiutarti a riprendere contatto con la parte profonda del tuo core, ovvero tutti i muscoli profondi di busto e bacino fondamentali per un corretto e completo recupero dopo il parto.

  • Sdraiata a pancia sopra con i piedi appoggiati al pavimento e le spalle rilassate concentrati sul tuo bacino, rilassalo e cerca di alleggerirlo dalle tensioni che senti. Ora comincia letteralmente a rullare le anche ovvero a spingere gentilmente il pube verso l’alto ruotando il bacino per poi tornare i posizione neutra. Quando spingi il pube verso l’alto espira e contrai dolcemente l’addome richiamando leggermente l’ombelico verso la colonna vertebrale.
  • Ora posizionati come nell’esercizio precedente, questa volta però metti uno o due cuscini sotto i glutei. Andrai infatti a fare la rullata delle anche inversa quindi invece di spingere il pube verso il soffitto cercherai questa volta di spingerlo verso il pavimento inspirando per poi tornare in posizione neutra durante la fase espiratoria, il tutto sempre con movimenti dolci e fluidi.
  • Alleggerisci le tensioni sul collo. Sempre stando sdraiata (la posizione seduta carica di peso il pavimento pelvico) con le gambe piegate e le spalle rilassate sciogli le tensioni del collo accompagnando le torsioni al respiro. Inspira ruota il viso verso destra ed espirando torna con il viso rivolto al soffitto e ripeti dall’altro lato. Anche in questo caso non devi sentire nessun dolore ma cercare di sciogliere le tensioni che sentite in questa zona. Ricordatevi per tutta la durata dell’esercizio di non irrigidire le spalle che devono rimanere rilassate appoggiate al pavimento lontane dalle vostre orecchie.

Riconoscere il proprio corpo in questa fase del dopo parto è difficile ma accettarne il cambiamento e ritrovare il contatto con i vostri muscoli più profondi vi aiuterà ad assecondare questo passaggio nel migliore dei modi.

E se è proprio il mal di schiena il tuo punto debole vieni a leggere l’articolo “5 consigli per alleviare il mal di schiena dopo il parto” per vedere i video in cui ti spiego che esercizi fare per allentare le tensioni!