Schermata 2019-01-21 alle 10.29.23

Buongiorno Ladies!!

Oggi voglio parlarvi di una di quelle parti del corpo a cui noi donnine teniamo in modo particolare: l’interno coscia, ovvero i muscoli adduttori.

A grandi linee (senza entrare nello specifico) possiamo dire che i muscoli adduttori originano nella parte anteriore del bacino e si inseriscono sulla parte distale del femore e servono a compiere tutti quei movimenti di chiusura delle gambe, dell’anca e anche di accavallamento di una gamba sull’altra.

Allenare questi muscoli oltre a dare un aspetto più armonioso alle gambe può aiutare a ridurre i cuscinetti di grasso che tendono ad accumularsi in questa zona ed anche a riequilibrare la forza tra interno ed esterno coscia (generalmente più allenato).

GRAVIDANZA E ADDUTTORI

Se nella vita quotidiana possiamo allenare senza problemi questa parte del nostro corpo (salvo problematiche particolari), in gravidanza bisogna prestare particolare attenzione. Infatti la zona del bacino si trova ad essere già ampiamente sollecitata dalla crescita della pancia, di conseguenza il rischio è che, sottoponendola ad ulteriori sforzi, si possa incorrere più facilmente in patologie quali la pubalgia o anche semplice dolore nella zona dell’inguine, parte bassa della schiena e gambe.

Anche utilizzare macchine come l’Adductor Machine potrebbe quindi essere sconsigliato per evitare di allungare eccessivamente i legamenti inguinali.

COME ALLENARLI?

Personalmente valuto di volta in volta la situazione per decidere quali esercizi far eseguire alle ragazze che alleno ma, in generale, posso dire che è meglio eseguire esercizi in isometria e che non richiedono un’eccessiva apertura delle anche: 

  • Posiziona una piccola palla tra le ginocchia e comprimila per circa 10″ consecutivi, quindi rilassa e ripeti l’operazione per circa 10 volte.
  • Sdraiata sul fianco con la gamba sotto distesa e quella sopra piegata a 90° rispetto al busto posiziona la palla sotto al ginocchio e durante l’espirazione cerca di spingere il ginocchio verso il pavimento attivando così l’interno coscia per circa 10″ e poi rilassare.

Se durante l’esecuzione di questi esercizi o nei giorni successivi sentite dolore al pube o all’inguine vuol dire chiedete consiglio ad un esperto. Potrebbe essere il caso di ridurre l’intensità, di praticare un massaggio per alleviare le tensioni o anche di sospendere completamente l’allenamento di questa parte del corpo.

Oggi su instagram posterò un video con degli esercizi per gli adduttori un pochino più intensi e per questo motivo non adatti proprio a tutte le ragazze in gravidanza.

Possono invece essere eseguiti una volta passati i due mesi dopo il parto e si sta cominciando a riattivare il pavimento pelvico ed il trasverso dell’addome ma sempre se si sono creati precedentemente i presupposti, quindi non fateli come primi esercizi in assoluto.

Buon lavoro ragazze, vi aspetto su instagram con i video!!